Logo ufficiale verde di Unimarconi Infopoint Milano
Centro di orientamento accreditato Università Degli Studi Guglielmo Marconi

Giurisprudenza | La Laurea Magistrale è ora Online

Giurisprudenza: il percorso di studi più completo e utile nell’inserimento nel mondo del lavoro.


Con una Laurea in Giurisprudenza puoi avere accesso alla maggior parte dei concorsi pubblici, intraprendere una carriera di prestigio o insegnare negli istituti superiori.

Il percorso ideale per chi vuole trovare lavoro è la Laurea in Giurisprudenza


Se il tuo desiderio più grande è quello di iniziare la carriera nelle forze dell’ordine come Carabinieri, Guardia di finanza e Polizia di Stato, la scelta migliore che tu possa fare è giurisprudenza.


Se invece hai intrapreso un percorso di studi giuridici e non hai completato gli studi, non scoraggiarti, non è mai troppo tardi. Scopri come realizzare il tuo sogno.


Sicuramente lo studio della giurisprudenza richiede una costanza nel tempo, tanta voglia di studiare e una passione smisurata per il diritto.

Laurea Magistrale in Giurisprudenza-LMG-01 Rieti


Gli studi giuridici ti formano per la vita. Il prestigio che risiede in un giudice o in un avvocato non dipende certo, esclusivamente dalla bellezza di queste professioni.


La laurea in giurisprudenza è l’unica strada da intraprendere, se si ha il desiderio di svolgere la professione come quella del giudice, del notaio o dell’avvocato. Si tratta di professioni estremamente interessanti e prestigiose. 

Laurea in Giurisprudenza | Gli sbocchi lavorativi


Come si accennava in precedenza con la Laurea in giurisprudenza si ha una vasta possibilità, in quello che è l’accesso ai concorsi pubblici.


Salvo che non sia concorsi indetti per determinate professioni scientifiche, difficilmente chi è dottore in legge non viene preso in considerazione.


Se invece hai un’azienda di famiglia o hai intrapreso la strada dell’imprenditoria, avere la laurea non è certo un requisito indispensabile. Ma certamente averla conferisce una marcia in più, soprattutto se è stata conseguita in giurisprudenza.


Nello svolgimento dell’attività imprenditoriale si avrà sempre bisogno del commercialista e anche di un avvocato. Avere determinate conoscenze giuridiche può toglierti da seri problemi, più spesso di quanto si possa pensare.


Il diritto incide in ogni aspetto della nostra vita, conoscerne le regole è un vantaggio inimmaginabile. Nelle aziende è indispensabile, ormai, alla conoscenza che si acquisiscono nel campo dei contratti e quindi nel campo del diritto tributario.

La Laurea in Giurisprudenza e i vantaggi nella vita di tutti i giorni


Una curiosità è rappresentata anche dal fatto che una persona laureata in giurisprudenza difficilmente può restare vittima delle truffe o perdersi nel dedalo delle norme burocratiche.

Non bisogna rimanere scoraggiati se materie come il diritto privato e il diritto pubblico o amministrativo possono apparire difficili e insormontabili.

Particolare attenzione, oltre al perché studiare giurisprudenza, è come studiare discipline come diritto privato, diritto civile, diritto penale. Si tratta, infatti, di materie ed esami per i quali l’aspetto fondamentale da tenere in considerazione è il metodo di studio. 


Però basta sapere che il corso di studi in giurisprudenza, darà la possibilità di comprendere al meglio molti temi attuali.

I 5 vantaggi della Laurea in Giurisprudenza

  1. Aiuta a comprendere i meccanismi del diritto e della realtà di tutti i giorni;
  2. Insegna a studiare molto e correttamente;
  3. Insegna ad organizzare meglio il tempo e a gestirlo nel modo più efficiente possibile;
  4. Aumenta notevolmente la propria capacità di mettersi alla prova;
  5. È un titolo di studio che garantisce una serie di opportunità dopo la laurea come la libera professione, il notariato, la magistratura, il lavoro in un’impresa, il lavoro nelle banche.


È la laurea maggiormente indicata per partecipare ai concorsi pubblici e per entrare nella Pubblica Amministrazione. Rende molto più sicuri di sé, dal momento che gli esami prevalentemente orali ti consentiranno il confronto continuo con professori e persone sempre diverse.


Se cinque anni sembrano davvero troppi per iniziare a studiare giurisprudenza, è necessario sapere che per il ramo giuridico sono previste anche delle lauree più “brevi”.

Ad esempio il corso di laurea in scienze giuridiche. Inoltre c’è da evidenziare che per entrare a giurisprudenza non vi è bisogno di sostenere alcun test di ingresso.


Ricapitolando, gli sbocchi che potresti avere con una laurea in legge sono pressoché infiniti. Tanto per iniziare ti si apriranno le porte a praticamente tutti i concorsi pubblici. Potresti ottenere un posto fisso statale e avresti una stabilità assicurata.


Inoltre, si potrà diventare un avvocato di successo, un giudice o perché no, un notaio.  Verranno aperte molte aperte nelle imprese e curare gli affari di aziende o grandi studi. Sarà inoltre possibile lavorare con successo in una banca, assicurazioni o insegnare diritto nelle scuole.


Ci sono anche diverse Forze dell’Ordine che fanno della laurea in giurisprudenza un vero e proprio fiore all’occhiello.


Non ci sono limiti a ciò che rappresentano gli sbocchi lavorativi o professionali di una laurea in giurisprudenza: non a caso è una tra le più versatili.

Lascia un commento

SCARICA LA BROCHURE CON I PIANI DI STUDIO UNIMARCONI

Scrivi la tua email e ricevi subito la brochure in PDF con l’offerta didattica di Unimarconi.